dal Sito www.francescocataudo.it

Platano Gigante di Curinga

Si tratta di un Platano di eccezionali dimensioni, la cui circonferenza alla base è di 20 metri. Se si considera che, l'albero più grande d'Italia (Castagno dei Cento Cavalli di Sant'Alfio, in Sicilia) misura 22 metri, posso senza dubbio affermare che il nostro Platano è, per dimensioni del tronco, ai primissimi posti nella classifica dei giganti vegetali della Penisola, o addirittura d'Europa. Per ciò che concerne l'età, sempre molto approssimata nelle piante, alcuni botanici hanno stabilito che il Platano di Curinga ha oltre mille anni di vita. Probabilmente, fu uno dei monaci basiliani che costruirono il vicino Eremo di Sant'Elia, nell'XI secolo, ad inserire nel fertile terreno la pianticella che poi sarebbe diventata l'attuale colosso naturale. Per visitarlo (consiglio di munirsi di scarpe comode, in quanto bisogna inoltrarsi in un miniscolo sentiero tracciato nella boscaglia, il quale, a causa della pendenza, del fogliame caduto dagli alberi e della rugiada, potrebbe presentarsi molto scivoloso), bisogna prendere la SP91 dal centro di Curinga, seguendo le indicazioni per l'Eremo di Sant'Elia, lasciare l'auto nello spazio antistante l'antico convento, portarsi dall'altra parte della strada provinciale, inserirsi in una piccola apertura nel Guard-Rail, proprio dove c'è una tavola in legno con scritto "Platano" (ma non scendere subito, è pericoloso), costeggiare la protezione metallica per circa 20 metri (con il Guard-Rail alla propria sinistra) e cercare di scorgere il piccolo sentiero (largo circa un metro) da dove iniziare la discesa, da percorrere fino a trovarsi di fronte al Platano (circa 400 metri). Tra le cose che stupiscono di più appena giunti sul posto, oltre alle dimensioni del vegetale, è l'enorme cavità che vi è all'interno dell'albero, capace di ospitare una ventina di persone. La foto che è in questa pagina, scattata i primi di settembre del 2007, mi ritrae minuscolo accanto al Gigante.  Francesco Cataudo .   Ecco qui la posizione esatta sulla Mappa: GoogleMaps